Tirocini Operatore dei Servizi Giuridici

 

Note preliminari
Tempistica di attivazione
Come presentare la domanda
I referenti di curriculum
Operazioni propedeutiche all'attivazione
Attivazione del tirocinio
Durante il tirocinio
Dopo il tirocinio
Cosa deve fare il tutor didattico


NOTE PRELIMINARI

 

L’attività di Tirocinio (12 crediti, 300 ore) prevista nel terzo anno del corso di laurea triennale in Operatore dei Servizi Giuridici è un’esperienza pratica temporanea che lo studente svolge presso un’impresa, un ente, uno studio professionale o un’altra organizzazione. Si tratta di un’esperienza durante la quale lo studente fa pratica del sapere acquisito, che integra e completa la formazione universitaria con il fine di “agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro e (di) realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro” (DM 142/98).

Tale esperienza, per essere autorizzata dal Dipartimento ed essere inserita nel percorso formativo, dovrà coinvolgere lo studente in tematiche realmente attinenti ai suoi studi, CON PARTICOLARE RIGUARDO AL CURRICULUM SCELTO.

Condizione necessaria per attivare un tirocinio è che la struttura ospitante abbia una convenzione in essere con l'Università di Ferrara.

Gli attori fondamentali del tirocinio, nel caso del corso di laurea triennale in Operatore dei servizi giuridici, sono quattro: 1) LO STUDENTE; 2) IL TUTOR DIDATTICO; 3) IL TUTOR AZIENDALE; 4) IL REFERENTE DI CURRICULUM.

L’attività di Tirocinio viene fortemente consigliata in chiave preparatoria alla tesi di laurea e sotto la guida del docente che prevedibilmente verrà scelto dallo studente come relatore.

 

TEMPISTICA DI ATTIVAZIONE


PRIMO semestre del III anno di corso regolare
  • studenti che abbiano conseguito almeno 117 crediti relativi agli insegnamenti obbligatori del primo e secondo anno entro la fine del mese di settembre del loro secondo anno di corso.

Domanda da presentare:

tra il 1 ottobre e il 30 novembre dello stesso anno solare

SECONDO semestre del III anno di corso regolare
  • studenti che abbiano conseguito almeno 93 crediti relativi agli insegnamenti obbligatori del primo e secondo anno entro la fine del mese di settembre del loro secondo anno di corso.

Domanda da presentare:

tra il 1 gennaio e 28 febbraio dell'anno solare successivo

  • Gli studenti che hanno conseguito meno di 93 crediti relativi agli insegnamenti obbligatori del primo e secondo anno entro la fine del mese di settembre del loro secondo anno di corso NON POTRANNO attivare le pratiche per l'attivazione del tirocinio FINO ALLA DATA DI RAGGIUNGIMENTO DELLE SUCCITATE SOGLIE di crediti conseguiti.

Domanda da presentare:

tra il 1 marzo e il 30 luglio dell'anno solare successivo

COME PRESENTARE LA DOMANDA

 

Lo studente in possesso dei requisiti sopracitati compilerà una domanda di ammissione al Tirocinio (da redigere on-line tramite apposito form) e allegherà a essa una autocertificazione con carriera completa aggiornata, scaricabile dall’area riservata http://studiare.unife.it

La domanda dovrà contenere, tra le varie informazioni, l'indicazione del curriculum scelto, la media ponderata degli esami fin lì superati e l’EVENTUALE specifica di enti / uffici / ditte presso i quali si vorrebbe attivare il tirocinio. Tali proposte, per essere vagliate, dovranno essere IN LINEA CON IL CURRICULUM SCELTO.

Le domande di ammissione saranno prese in carico dai REFERENTI DI CURRICULUM, che dovranno essere comunque contattati dallo studente UNA VOLTA COMPILATA LA DOMANDA DI AMMISSIONE.

 

I REFERENTI DI CURRICULUM

 

La funzione del referente è quella di identificare, per ciascuno studente tirocinante, il tutor didattico di riferimento in rapporto al progetto formativo assegnato.

Il primo contatto con il referente di curriculum va effettuato dallo studente SUBITO DOPO L'INSERIMENTO DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE.

Di seguito l'indicazione dei tre referenti di curriculum.

 

  • Dott. Francesco Oliviero
curriculum in "Esperto giuridico del settore immobiliare"
  • Prof.ssa Stefania Carnevale
curriculum in "Operatore di polizia giudiziaria"
  • Prof. Alberto Avio
curriculum Esperto giuridico in materia di sicurezza del lavoro, ambientale e dei prodotti

 

OPERAZIONI PROPEDEUTICHE ALL'ATTIVAZIONE

 

Lo studente che abbia maturato i crediti necessari per avviare l'attività di tirocinio, UNA VOLTA COMPILATA LA DOMANDA DI AMMISSIONE, deve contattare il Referente del curriculum di appartenenza. Di seguito le due possibilità.

 

LO STUDENTE

HA GIA' UNA SUA PROPOSTA PER LA SEDE DI TIROCINIO

 

Nulla vieta che lo studente abbia già AUTONOMAMENTE preso accordi per svolgere l'attività di tirocinio presso un ente esterno.

In questo caso, PRIMA DI PASSARE ALL'ATTIVAZIONE DELL'ESPERIENZA, sarà necessario un accordo sul mansionario, che LO STUDENTE, dopo essersi rapportato a questo fine con il tutor aziendale, dovrà presentare, per l'approvazione, al proprio referente di curriculum, il quale potrà ACCETTARLO o RICHIEDERNE UNA MODIFICA.

Il referente di curriculum, una volta approvato il mansionario, sulla base dei contenuti previsti in quest'ultimo individuerà il tutor didattico più adeguato.

 

LO STUDENTE

NON HA UNA SUA PROPOSTA PER LA SEDE DI TIROCINIO

 

In questo caso lo studente si rivolgerà direttamente al proprio referente di curriculum, CHE POTRA' ILLUSTRARGLI DETTAGLIATAMENTE CON QUALI ENTI ESTERNI IL DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA HA GIA' CONCLUSO CONVENZIONI E ACCORDI PER IL TIROCINIO. Il nostro Dipartimento ha in questi anni avviato rapporti di collaborazione per il tirocinio con numerosi enti, individuati in ragione delle specifiche competenze che la laurea triennale intende fornire.

Durante questo colloquio, a seconda delle competenze maturate dallo studente (per accedere ad alcune attività di tirocinio occorre aver superato gli esami, o almeno frequentato le lezioni, delle materie qualificanti) e dei posti disponibili in quel momento, si individuerà una possibile sede dove svolgere il tirocinio.

A questo punto sarà cura dello studente contattare l'ente esterno per presentarsi e informarsi sulle specifiche mansioni a cui verrebbe assegnato in caso di disponibilità a riceverlo come tirocinante. E' possibile che il referente esterno voglia effettuare un colloquio preliminare con lo studente prima di confermare la sua disponibilità.

Una volta individuate le specifiche attività da svolgere durante il tirocinio, PRIMA DI PASSARE ALL'ATTIVAZIONE DELL'ESPERIENZA, lo studente dovrà presentare il mansionario ricevuto dal tutor aziendale al proprio referente di curriculum, il quale potrà ACCETTARLO o RICHIEDERNE UNA MODIFICA.

Il referente di curriculum, una volta approvato il mansionario, sulla base dei contenuti previsti in quest'ultimo individuerà il tutor didattico più adeguato.

 

ATTIVAZIONE DEL TIROCINIO

 

Una volta definiti tutti gli accordi sul mansionario da seguire durante il tirocinio e dopo l'individuazione, da parte del referente di curriculum, del tutor didattico che seguirà lo studente, in rapporto alle peculiarità e alle esigenze gestionali dei singoli curricula vengono previste DUE MODALITA' PER L'ATTIVAZIONE UFFICIALE DELL'ESPERIENZA.

 

"ESPERTO GIURIDICO IN MATERIA DI SICUREZZA DEL LAVORO, AMBIENTALE E DEI PRODOTTI"

Dal 1° marzo 2017 è stata implementata dall'Ateneo una nuova procedura per l'attivazione dei tirocini curricolari gestita amministrativamente dal Job Centre. Tutti i riferimenti del caso sono reperibili al seguente link: http://www.unife.it/studenti/tirocini-placement/curricolari/tirocinio-curricolare-almalaurea

Nel dettaglio, ecco gli step da seguire.

  1. Solo ed esclusivamente DOPO aver avuto il parere positivo del tutor didattico all'attivazione del tirocinio, lo studente dovrà verificare tramite la piattaforma di AlmaLaurea che la struttura ospitante sia già convenzionata con l’Università di Ferrara  e, qualora non lo fosse, dovrà attivarsi personalmente per far sì che la stessa si registri per poter poi stipulare la CONVENZIONE stessa.
  2. Una volta definiti fra le parti i contenuti del mansionario e dopo che studente e struttura ospitante si saranno registrati sulla piattaforma AlmaLaurea , la struttura ospitante potrà inserire nella medesima il PROGETTO FORMATIVO proposto per il tirocinio.
  3. Lo studente, PRIMA DELL'INSERIMENTO DEL PROGETTO FORMATIVO, avrà altresì l'obbligo di comunicare tempestivamente al tutor aziendale il nome del tutor didattico, in modo che esso venga precisato con chiarezza dalla struttura ospitante nel campo testuale riservato, sulla piattaforma, alla stesura del progetto formativo stesso.

 

ATTENZIONE: Il PROGETTO FORMATIVO dovrà essere inserito in piattaforma da parte dell'Azienda / Ente almeno 15 GIORNI prima della data di inizio del tirocinio.

 

"ESPERTO GIURIDICO IMMOBILIARE"

VEDI QUANTO STABILITO per il curriculum in "ESPERTO GIURIDICO IN MATERIA DI SICUREZZA DEL LAVORO, AMBIENTALE E DEI PRODOTTI".

 

"OPERATORE DI POLIZIA GIUDIZIARIA"

SOLO IN QUESTO CURRICULUM lo studente attiverà il tirocinio attraverso la compilazione del Modulo unico (scaricabile dal sito del Job Centre di Ateneo - Stage per tesi o apprendimento/studio/ricerca) che prevede la firma del tutor accademico, del tutor aziendale e, da ultimo, del manager didattico.

Il modulo andrà consegnato al manager didattico (che lo protocollerà) SOLO UNA VOLTA COMPILATO IN TUTTE LE SUE PARTI E FIRMATO DA ENTRAMBI I TUTOR.

 

DURANTE IL TIROCINIO

 

Durante lo svolgimento del tirocinio, lo studente compilerà i fogli presenza mensili (1 ogni mese solare) (scaricabili dal sito del Job Centre di Ateneo), da consegnare al tutor didattico a fine esperienza.

     

    DOPO IL TIROCINIO

     

    Una volta conclusa l’esperienza di tirocinio, lo studente dovrà redigere una relazione sull’attività svolta (MINIMO 30.000 BATTUTE) che illustrerà gli aspetti giuridicamente rilevanti dell’esperienza svolta, con specifica attinenza al progetto formativo stabilito. Tale relazione andrà consegnata  al tutor didattico per la valutazione.

    Lo studente, oltre ai propri fogli presenza, contestualmente consegnerà al tutor accademico la scheda di valutazione REDATTA DAL TUTOR AZIENDALE secondo il modello scaricabile al seguente link

    Alla conclusione del tirocinio sarà inoltre cura dello studente compilare il questionario scaricabile al seguente link, che dovrà poi consegnare all'Ufficio Manager didattici.

    Infine, RICEVUTA DAL PROPRIO TUTOR DIDATTICO LA COMUNICAZIONE DEL VOTO, lo studente dovrà iscriversi on-line agli appelli del dott. Oliviero per la verbalizzazione del voto di Tirocinio (12 crediti). Il dott. Oliviero è RESPONSABILE DELLA VERBALIZZAZIONE PER TUTTI I CURRICULA.

     

    COSA DEVE FARE IL TUTOR DIDATTICO

     

    PRIMA DEL TIROCINIO

    A seguire lo studente come tutor didattico sarà il docente afferente all'area contenutistica oggetto del mansionario che IL REFERENTE DI CURRICULUM INDIVIDUERA' E CONTATTERA' dopo avere approvato il mansionario stesso.

    Il tutor didattico comunicherà altresì al dott. Oliviero, responsabile per la verbalizzazione del voto finale, il nominativo del proprio tirocinante NEL MOMENTO DELL'AVVIO DEL TIROCINIO.

    A TIROCINIO CONCLUSO

    Terminata l’attività di Tirocinio, il tutor didattico valuterà la tesina redatta dallo studente (MINIMO 30.000 BATTUTE) sugli aspetti giuridicamente rilevanti dell'esperienza svolta e con specifica attinenza al progetto formativo stabilito: ad essa lo studente allegherà anche copia dell’attestato di fine tirocinio.

    Sulla base dei due elementi suddetti il tutor didattico deciderà il voto da comunicare al Dott. Oliviero per la registrazione ufficiale.