Orientamento in uscita

Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza

Il nuovo percorso a ciclo unico ridefinisce il percorso preordinato alle professioni legali. Il laureato magistrale potrà, integrando i suoi studi con quelli eventualmente previsti dalle scuole forensi, accedere alle professioni di avvocato, magistrato, notaio, proseguire con la carriera accademica attraverso un dottorato di ricerca oppure accedere a funzioni di dirigenza e di elevata responsabilità, anche nel settore del diritto internazionale e comunitario, che richiedano particolari competenze giuridiche nei vari campi di attività sociale, socio economica e politica e nel settore delle pubbliche amministrazioni.

Laurea triennale in Operatore dei servizi giuridici

Fornisce al laureato le competenze necessarie ed utili per trovare adeguata collocazione in tutte le posizioni professionali che richiedono (anche) buone competenze giuridiche: ci si riferisce in particolare al ruolo di giuristi di impresa, di consulenti del lavoro, di impiegati nei più diversi settori della pubblica amministrazione, di lavoratori autonomi nel settore della prestazione di servizi, anche finanziari, di intermediari nella circolazione di beni e servizi. La formazione impartita nel terzo anno del corso mira a dotare il laureato di una più specifica competenza giuridica settoriale, in stretta correlazione a specifici profili professionali, quali, ad esempio, esperto giuridico del settore immobiliare, esperto giuridico del settore ambientale e della sicurezza sul lavoro, esperto giuridico dei rapporti tra imprese e pubblica amministrazione, operatore delle forze di polizia e pubblica sicurezza.

Iniziative del Dipartimento