Andrea Alciato

Andrea Alciato (Milano, 1492 – Pavia, 1550) è stato un protagonista ed un riformatore della cultura giuridica europea. Studioso dalla solida formazione storica e filologica, è il fondatore del metodo umanistico, in cui un profondo rinnovamento metodologico nello studio e nell’insegnamento del diritto si coniugano con una raffinata competenza tecnica. Modello di giurista colto ed erudito, apprezzato docente, autore di opere giuridiche originali nei contenuti e molto diffuse, studioso eclettico, stimato avvocato e consulente, Alciato incarna perfettamente il modello di intellettuale europeo. A Ferrara si addottora in utroque iure nel 1516, dopo aver studiato a Pavia e Bologna, per poi andare ad insegnare ad Avignone e Bourges, dove raggiunge la piena maturità scientifica ed ottiene fama e onori. Diviene uno dei maestri di diritto più in vista d'Europa: un pubblico nutrito lo ascolta; tra i suoi numerosi corrispondenti annovera Erasmo da Rotterdam. Rientrato in Italia nel 1533, ritorna di nuovo a Ferrara per insegnare tra il 1542 e il 1546, portando lustro allo Studiumcittadino. Capace di sperimentare nuovi percorsi di studio e ricerca, esempio per giovani generazioni di giuristi in tutto il continente, la figura di Alciato unisce la solidità della tradizione con il rinnovamento e la tensione per un sapere giuridico più moderno e proiettato verso il futuro.

Nell'a.a. 2018/2019 il Dipartimento di Giurisprudenza di Ferrara ha dedicato ad Andrea Alciato il nuovo Percorso Avanzato di Formazione Giuridica Internazionale